Edizione 2019

Media

 

Il commento di Luisa

 
Maria Luisa Malvestiti
 

Ho sentito parlare di " mal d'Africa". All'Universita' questa malattia non l'ho studiata, ma posso dire a voce alta che esiste: il deserto con i suoi silenzi, i suoi colori, il suo cielo, ti penetra profondamente dentro.
Ottobre 2005 mia prima esperienza con Zitoway nel Chott. Al mio rientro nella vita quotidiana, tra la sofferenza dei miei pazienti, riaffiora in me il desiderio di ritornare nel deserto, di rivivere emozioni nuove, intense. E' difficile descrivere e far capire fino in fondo tutto questo se non lo si ha vissuto. Ho deciso quasi all'ultimo momento, per impegni di lavoro, questa mia nuova esperienza.
Sono partita che non conoscevo nessuno, sono ritornata con tanti amici con i quali ho condiviso fatiche, ma anche tante emozioni e soddisfazioni.
Grazie "AMICI DI AVVENTURA": Francesco, Massimiliano, Paolo, Elisabetta, Vito, Claudio e tutti gli altri e soprattutto grazie Mirjana e Vesna mie compagne di tenda e di risate, mi avete aiutato a vivere questa grande ed emozionante esperienza.
Naturalmente non posso non ringraziare ADRIANO e il suo STAFF che si e' prodigato a non farci mancare nulla, accontentandoci e coccolandoci. Grazie anche a Fabrizio, il poliglotta,sempre pronto ad ascoltarci e a risolvere i problemi. E per ultimo, di certo non per importanza, un grande grazie a FULVIO, sempre disponibile e dispensatore di consigli; il suo stretching e i suoi perfetti bendaggi alla mia caviglia sono stati "benefici".
Questa esperienza mi ha insegnato che se c'e' l'ENTUSIASMO non ci sono barriere: l'eta' e le difficolta' si possono superare anche con il SORRISO.
Arrivederi COMPAGNI DI AVVENTURA, al Namibia, il prossimo anno.
Maria Luisa Malvestiti



Edizioni precedenti
Atleti per nazione
Table 'Sql45846_1.concorrenti_2019' doesn't exist