Edizione 2019

Media

 

il mio commento....

 
Maurizio Alex Orsolini
 

Finalmente ho un computer davanti così posso riassumere la mia esperienza della 100km del Sahara.
Era partita come una sfida personale, il voler provare che in 8 mesi solo grazie ad una forza di volontà che non credevo di avere e alla costanza sarei riuscito a fare la 100km del sahara.
Arrivare, nulla di più.

Mi sono messo all'opera, senza seguire nessun tipo di scheda ma solo i segnali dati dal mio corpo. I mesi sono passati velocemente, non ho mai fatto una gara, mai provato a correre nella sabbia, facevo le mie solite uscite più o meno lunghe, è stato un tuffo al buio quando ci siamo trovati alla prima tappa.
Ricordo il nervoso, il cardiofrequenzimentro che segnava un battito non mio, un battito di chi ha la paura di affrontare qualcosa che non conosce.
Si parte, il nervoso mi assale, il caldo sembra infernale e la sabbia mi blocca i polpacci. Mi sento pieno di sconforto, e quando l'ansia di non farcela mi assale mi trovo in un gruppetto di persone che mi aiutano. Da lì in poi corro con delle persone stupende, ognuno con la sua storia, con la sua motivazione con il suo allenamento. Condividere qualcosa come la fatica della corsa, il desiderio di arrivare e stare bene è stato qualcosa di, beh non ci sono parole per descrivere a pieno quello che ho provato.
Mi sento di ringraziare Zanella Domenico, (chissà che si faccia facebook), per i preziosi consigli, il grande Maurizio Lisci mentore e guida in tutte le tappe (se sono arrivato e pure 20esimo e solo grazie a te), a tutte le altre persone con cui o condiviso porzioni delle gare, le fatiche, la gioia, e i momenti di relax, a partire dal mio socio Riccardo Romano (che dopo avermi sopportato quasi 24ore su 24 si merita la santificazione), Gianluca Ferro (anche lui senza facebook), SpostandoilLimite SimoLeo, Fedele Lepore, Luisa Turrina, Maurizio Canalicchio, John CyberRunner(gladiatore), Marco Runner Per Scelta, Ita Emanuela Marzotto, Ezio Fezza, Manrico Marcozzi, Paolo Ongari e tutti gli altri della 100km-
Torno a casa contento del mio risultato, innamorato dell'Africa ma soprattutto felice di aver conosciuto persone come voi, nella speranza di trovarci presto a fare qualche gara o anche solo cena da qualche parte insieme.

Edizioni precedenti
Atleti per nazione
Table 'Sql45846_1.concorrenti_2019' doesn't exist