Edizione 2019

Media

 

Il mio commento sulla 16^ edizione della gara

 
Adriano Zito ITALIANO
 

Il lungo rientro effettuato con la colonna dei mezzi è sempre molto utile per recuperare energie e rivedere le cose con la calma che prima non è possibile avere.
le 24 ore di navigazione poi, sono quelle che servono per tutte le riflessioni e per il confronto con i responsabili dei reparti, utili per le conclusioni e per le indicazioni necessarie alla realizzazione del programma della prossima 17^ edizione del 2015.
Ma cominciamo dall'inizio, doveva essere una edizione particolare è lo è stata, l'edizione del ritorno in Tunisia dopo i problemi della "rivoluzione dei gelsomini" che dal 2011 ci aveva costretti ad una cancellazione della gara ed a uno spostamento in Senegal l'anno successivo, ora invece le dune del deserto del Sahara tunisino hanno finalmente accolto ancora una volta un gruppo di avventurieri che ha deciso di esserci per sfidare il deserto e per dare con la loro presenza un importante segnale di ritorno in un paese che ha cominciato il cammino verso la democrazia, ma che ha già garantito la sicurezza sopratutto per i propri ospiti.
Come ho già detto il risultato di oltre 100 persone impegnate in gara è da considerarsi fantastico, abbiamo lavorato molto sul piano della promozione e della comunicazione perchè il timore di fare a fatica una cinquantina di iscritti era una probabilità molto elevata viste le precedenti difficoltà politiche e vista la grave crisi economica che ha coinvolto sicuramente anche molti dei desiderosi potenziali partecipanti.
Ora ancor con maggiore convinzione sono felicissimo, la mia felicità è superiore a quella di tutti perchè è la somma di tutte le vostre gioie, ed è il momento in cui anche io vengo ripagato del mio impegno e del mio lavoro, dal risultato ottenuto e sopratutto da come si sono svolte le cose.
E stata la prima volta dei Nordic Waling, la prima volta dei 100 km in 3 giorni tutte novità che hanno virilizzato molto la prova, ma che non hanno scalfito l'animo dei partecipanti che hanno affrontato con uno spirito indomito i lunghi e caldi km di percorso.
Devo un ringraziamento a tutti loro, la fatica e le energie impegnate sono state preziosi indicatori per me e per i progetti futuri della gara, grazie a voi oggi abbiamo gli elementi che ci aiuteranno a migliorare e a crescere.
E bello rigenerare le mie emozioni ogni hanno nelle persone che cambiano, ed è bello anche confrontarsi con i tanti veterani che tornano e che con i loro commenti mi aiutano a migliorare.
Come ho detto alla cerimonia di presentazione, voi della 16^ resterete i protagonisti di una edizione speciale e unica nella storia della gara e questo sarà un piccolo privilegio, è vero che ogni anno modifichiamo alcune cose, ma in questa edizione avevamo proprio modificato in modo radicale la formula rendendola molto, molto impegnativa dal punto di vista fisico, forse fin troppo, per questo un grazie di cuore ancor più grande per la vostra fatica ed il vostro sudore.
E stato bello per me e per lo staff essere a vostra disposizione e vedere così graditi i nostri sforzi ed il nostro impegno, ma questo è sopratutto il merito dei ragazzi che con me dividono da tanti anni la gioia di questa avventura.
Dispongo dei migliori collaboratori possibili, in ogni reparto ci sono uomini di eccellenza per capacità disponibilità e dedizione e voi i risultati li avete visti sotto i vostri occhi, io voglio continuare a tenermi il solo merito di continuare a credere sempre in questa gara, anche quando forse sarebbe stato più facile e comodo mollare, e continuare a circondarmi di persone molto più capaci di me con tutta la consapevolezza necessaria.
Non è importante essere dei fenomeni, è sufficiente averli nel tuo gruppo di lavoro, poi il risultato viene da se
Grazie di cuore a tutti i Runner's, i Nordic Waling e tutti i ragazzi dello staff per la loro fatica e la loro fiducia
Vi abbraccio forte, grazie mille!!
Adriano

Edizioni precedenti
Atleti per nazione
Table 'Sql45846_1.concorrenti_2019' doesn't exist