Consigli utili

 

  • DOCUMENTI:
    • occorre il passaporto in corso di validità, con almeno 6 mesi di anticipo rispetto alla data di scadenza, nessun tipo di vaccinazione, mentre per partecipare alla gara, in entrambe le categorie, è richiesto OBBLIGATORIAMENTE, come da regolamento, il certificato medico di idoneità rilasciato da un centro medicina dello sport con prova da sforzo o, per gli italiani, il tesseramento FIDAL in corso di validità, in caso contrario, non sarà consegnato il pettorale
  • BAGAGLIO:
    • Il vostro bagaglio a mano durante il volo, dovrà contenere il necessario per la gara, vedi scarpe, pantaloncini, maglietta e kit survival, è già capitato di avere problemi con il bagaglio in aereo che arriva in ritardo, in tal caso si rischia di compromettere la gara, mentre se avete con voi l'occorrente per correre per il resto ci si arrangia sempre. Detto bagaglio a mano, dovrà trovare sistemazione nell'unica borsa consentita al seguito durante l'evento, attenzione, i bagagli eccedenti non saranno caricati sui mezzi.
  • IL VIAGGIO :
  • si vola su Buenos Aires e quindi su Mendoza. Da qui i trasferimenti per e da S.Rafael saranno in bus.
  • ALLOGGIO 
  • è previsto in hotel *** e **** stelle durante l'avvicinamento. I pernottamenti durante la gara saranno in campo tendati pre-allestiti
  • TERRENO
    Fondi differenti caratterizzano le varie prove: da sabbia a sterrati e misti. 
    MATERIALI CONSIGLIATI:
  • cambio comodo per il dopo gara, qualche t-shirt e una felpa o il pile,una giacca a vento leggera, asciugamani, costume e ciabatte, calze per la gara meglio 4 paia, ago filo e spille di sicurezza, una tuta felpata, trousse toilette, tappi per orecchie anti-russatori, collirio, burro cacao, cerotti meglio tipo Compeed, vasellina e crema solare protettiva, i farmaci personali, torcia elettrica, meglio quelle da testa, integratori salini ( per tutte le tappe) eventualmente frutta disidratata, coltellino multiuso tipo svizzero, occhiali da sole con lenti antiriflesso, occhiali tipo motociclista(da usarsi in caso di vento di sabbia)
  • CLIMA:
    • La partenza nelle prime ore della mattinata alleggerirà in parte il problema delle temperature, ma, nella lunga prova della maratona potranno esserci condizioni più difficili a causa del prolungarsi dei tempi di gara, ma l'organizzazione sarà presente in assistenza nel migliore dei modi.
    • Bisogna essere pronti a tutto, è una prerogativa della corsa, fa parte della sfida!
  • ABBIGLIAMENTO TECNICO:
    • Le scarpe saranno del tipo idoneo per la corsa su terreni accidentati per cui abbastanza protettive, devono essere di almeno una misura in più, il piede alla lunga tende a gonfiarsi.
    • Sono consigliate le ghette specifiche per la sabbia, ma bisogna accertarsi che siano ben fatte e che non si rivelino un impedimento nella corsa anziché un vantaggio.
    • Hanno dato buoni risultati per le vesciche le calze con le dita
    • Se non si dispone di una carnagione scura è meglio evitare le canottiere.
    • Le magliette è opportuno che siano in tessuto tecnico del tipo antisudore vedi dryfit o equivalenti
  • IL PERCORSO:
    • la 100 km del Sahara è una gara a tappe itinerante di circa 100 km in 4 giorni, di cui la più lunga una maratona di 42 km.
      La prima tappa sarà di 30 km circa.
      La seconda tappa di 13 km al mattino e una notturna di 8 km.
    • Ultima tappa di 42 km. 
       
  • ZAINETTO GARA:
    • per ragioni di sicurezza lo zainetto gara dei concorrenti deve contenere obbligatoriamente:
    • almeno 1 litro di acqua nella sacca dello zaino oppure nelle borracce in vita
    • sali minerali, telo di sopravvivenza, fischietto, accendino.
    • Sono vivamente consigliati cappellino, occhiali da sole, crema solare ad alto fattore protettivo, coltellino e cerotti Compeed.
    • Il materiale obbligatorio potrà essere verificato in ogni momento e la mancanza di qualche elemento provocherà l'immediata penalità come da regolamento.
  • CONSIGLI:
    • Per chi è soggetto a problemi di sfregamento delle cosce è meglio utilizzare i pantaloncini da ciclista, la vasellina è più indicata per i capezzoli in alternativa ai cerotti.
    • Buona norma ispezionare i piedi di frequente ed intervenire con cerotti Compeed prima dell'insorgere delle fastidiose vesciche, buona norma proteggere da subito i punti notoriamente in sofferenza con bendaggi preventivi.
    • Un piccolo segreto per chi non è assillato dai problemi di classifica e vuole solo arrivare in fondo: …. partire piano e quando si sente che è tutto a posto….. rallentare!!
  •  
  • SERVIZI FOTO/VIDEO:
    • l'organizzazione ha previsto la realizzazione di servizi fotografici personalizzati ed il filmato video sull'evento realizzati da professionisti, sarà possibile prenotarli direttamente in loco, servizio a pagamento.

 

 

Iscrizione

Iscrizione online

Distribuzione
  • Born 2 Run
TECHNICAL PARTNER
  • New Balance

Iscriviti alla Newsletter
Vuoi essere aggiornato su tutte le iniziative relative alla 100km del Sahara?
Iscriviti alla Newsletter
News
  • Cancellata a 100 km del Sahara 2016

    Settenmbre 2016

  • Claudio Chiappucci alla 100 km del Sahara

    15 febbraio 2015

    Il grande ciclista lombardo ha accettato di cimentarsi in questa nuova sfida in uno sport cosė diverso dal suo.

Member of ITRA
  • New Balance

UMTB Race

UMTB

La 100km del Sahara č una competizione qualificata per l'ammissione alla UTMB Race e vale 2 punti