Edizione 2005

Prima tappa

11 marzo, Chenini - Gharat Edduiri

100km del Sahara 2012 Ore 8.00
L'alba ha svegliato il campo con una splendida giornata di sole.
Le temperature sono in aumento e per oggi si prospettano ideali per gli atleti in gara.
A breve ulteriori notizie






100km del Sahara 2012 I primi atleti sono appena giunti al traguardo della prima tappa.
Alessandro Lambruschini e Jorge Balle sono giunti assieme al traguardo con il tempo di 1.22.54, infliggendo un notevole distacco agli inseguitori

Nel frattempo si susseguono gli arrivi degli atleti.
Con il tempo di 1.55.55 ha tagliato per prima il traguardo fra le donne l'atleta torinese Patrizia Guarnieri.
100km del Sahara 2012 Si è conclusa con l'arrivo dei Walkers la tappa odierna, che ha visto gli atleti percorrere una distanza di 24 km circa.
Le condizioni climatiche ideali, con vento debole e temperature fresche, hanno consentito ai runners di percorrere il tragitto odierno in tempi record.
A breve inseriremo la classifica aggiornata ed altre news.


100km del Sahara 2012 Ore 18.00, uno splendido sole sta tramontando sul campo di Gharat Edduiri, a coronamento di una giornata semplicemente perfetta. Dopo vari giorni di freddo infatti, un freddo davvero inconsueto per questa stagione in Tunisia, la temperatura di oggi è risalita, ma senza esagerare; l’assenza pressochè totale di vento ha poi completato il quadro climatico, rendendo le condizioni di corsa davvero ideali.



Il percorso di questa prima tappa, rivisto leggermente rispetto agli scorsi anni, ha presentato alcuni tratti tecnicamente impegnativi, con fondi sassosi e sconnessi che hanno messo a dura prova la concentrazione e le gambe dei corridori.
Come già scritto, il tedesco Jorg Balle, vincitore dello scorso anno, ed un Alessandro Lambruschini in splendida forma, hanno fatto il vuoto alle spalle, affibbiando circa 8 minuti al terzo classificato, il tunisino Adel Chaieb, anch’egli veterano della 100 km del Sahara e venti minuti abbondanti al quarto classificato Roberto Giordano.

Primo degli atleti stranieri, l’olandese Martin Van Rijn, giunto quinto. Prima delle donne la forte Patrizia Guarnieri, che ha ottenuto un’ ottima quindicesima posizione assoluta.
Presente in gara anche il Prof. Nazario Melchionda, che è qui alla 100 km del Sahara come corridore, ma anche per uno studio specifico sul calcolo calorimetrico nell’attività fisica; nei reports di domani conosceremo alcuni dettagli dello studio.


Domani la seconda tappa di 18 kilometri, che verrà seguita dalla prova notturna di 10 kilometri, ormai una classica per la 100 km del Sahara. Di qui in avanti, il fondo si fa più regolare, favorendo la corsa, ma al tempo stesso, iniziano gli immensi spazi aperti pre-desertici che mettono piscologicamente alla prova gli atleti: lunghissimi rettilinei e scollinamenti seguiti da nuove piste apparentemnte infinite. Ma in fondo è per questo che tutti i runners sono qui: soddisfare la propria voglia di correre nell’ambiente più inconsueto e fascinoso del mondo.

Edizioni precedenti
Atleti per nazione
Argentina 2
Austria 1
Czech Republic 1
France 4
Germany 7
Italy 83
Netherlands 2
Spain 5
Switzerland 5
Tunisia 3
United Kingdom 6

119 Partecipanti

Solidarietà